percorso-teatrale

Genitori e figli, un percorso emotivo teatrale per rinsaldare il legame

Un percorso emotivo teatrale per rendere più efficace la relazione tra il bambino e l’adulto. Domenica 13 novembre, dalle 10.30 alle 13, al Borghetto Europa, Egle Doria, attrice, docente di recitazione e dizione; Silvio Laviano attore, regista, docente di recitazione, Stefania Micale, danzatrice, danzamovimentoterapeuta animeranno il il primo laboratorio catanese rivolto a genitori e figli “Percorso Emotivo Teatrale”.
“Il fine principale – spiegano gli organizzatori – è quello di allenare sempre di più i genitori o nonni a un contatto sensibile con i figli. Superare blocchi psicofisici di natura espressiva e comunicativa, socializzare, accrescere la creatività, l’autostima, le capacità relazionali positive, il senso critico; acquisire consapevolezza e controllo del corpo, della voce, del gesto al fine di apprendere i fondamenti del linguaggio teatrale e accrescere la coscienza del proprio essere e del proprio agire”.
Convinti che ormai le famiglie vivano condizioni di stress e di attività settimanali sempre più frenetiche e che l’ascolto diventi minimo a causa del lavoro e l’assenza dei genitori durante la settimana, gli organizzatori hanno pensato a un incontro che darà a ogni “coppia” partecipante di regalarsi più di un’ora e mezza di ascolto, di gioco, di creatività. “L’obiettivo – spiegano – è quello di abbattere le differenze generazionali attraverso lo scambio di emozioni proprie del gioco del teatro. Una vera e propria palestra delle emozioni che allenerà i partecipanti alla scoperta di un mondo di natura emotiva, come Rousseau ci insegna. Desideriamo offrire a genitori e figli un tempo creativo e divertente da trascorrere insieme. Il teatro servirà a rinsaldare quel “cordone emotivo” fondamentale tra individui che formano una famiglia in una società che spesso erroneamente si aliena all’ombra della tecnologia”.

Il percorso punta sul potenziamento delle capacità attitudinali dei singoli partecipanti, attività psicomotoria ed espressiva in chiave ludica, scoperta dell’utilizzo della voce e del corpo nello spazio scenico; espressione di contenuti tramite il linguaggio teatrale e quello non verbale in accordo con la propria corporeità; esercizi di improvvisazione; giocare “insieme” per vincere paure ed incertezze; lavorare sul gruppo e sulla fiducia; imparare ad esprimere le proprie emozioni; scoprire il senso estetico dell’ascoltare e raccontare una storia.

“Con il Percorso Emotivo Teatrale  – concludono – proponiamo di abbattere le differenze generazionali attraverso lo scambio di emozioni proprie del gioco del teatro. Una vera e propria palestra delle emozioni che allenerà i partecipanti alla scoperta di un mondo di natura emotiva , come Rousseau ci insegna.
Desideriamo offrire a genitori e figli un tempo creativo e divertente da trascorrere insieme. Il teatro servirà a rinsaldare quel “cordone emotivo” fondamentale tra individui che formano una famiglia in una società che spesso erroneamente si aliena all’ombra della tecnologia”.
Una vera e propria palestra delle emozioni, insomma, che allenerà i genitori e i figli ad una riscoperta di un mondo di natura emotiva. Il tema del mese di novembre sarà L’estate di Bacco una riscoperta delle tradizioni dell’autunno come stagione di rinascita attraverso la poesia e la musica.

Quando: domenica 23 novembre dalle ore 10.30
Dove: Borghetto Europa, livello – 1 Piazza europa, Catania
Età consigliata: bambini dai 5 anni in su e un adulto
Quanto: 15 euro a coppia (un bambino e un adulto – genitore, nonn*)
Info e prenotazioni: 339/7817048 – 333/4733335 – su FB https://www.facebook.com/events/1290812710963274/

 

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[mc4wp_form id="499"]