casaburi

Ugo Nespolo, i laboratori didattici alla Puglisi Cosentino

Laboratori didattici dedicati ai bambini ispirati all’arte colorata e stravagante di Ugo Nespolo. Sono queste le proposte ludico didattiche alla Fondazione Puglisi Cosentino che, fino al 15 gennaio, ospita le opere dell’artista piemontese con “That’s life”, progetto espositivo della Fondazione Terzo Pilastro Italia e Mediterraneo.

Per due giovedì, 29 dicembre e 5 gennaio, dalle 10 alle 12 del mattino, l’illustratrice Marisa Casaburi terrà due workshop sulla cartapesta durante i quali i bambini di età compresa fra 4 e 12 anni realizzeranno alcuni dei personaggi che popolano le opere di Nespolo in mostra. I due laboratori costano complessivamente 14 euro.

Mercoledì 4 gennaio di scena l’illustratrice Nadia Ruju con un laboratorio creativo sul pop-up, la tecnica che consente, aprendo le pagine di un libro, di far “saltare fuori” i protagonisti e i vari elementi del racconto. Anche qui l’appuntamento è al mattino (dalle 10 alle 12) ed è rivolto a bambini dai 4 ai 10 anni. Il costo è di 7 euro.

Ultimo laboratorio – stavolta dedicato alle famiglie, figli e genitori insieme – quello nel giorno della Befana con “Colori, Parole e Poesie”. Dalle 17 alle 19 del 6 gennaio, sarà la scrittrice e “cuntafiabe” Lina Maria Ugolini a intrattenere grandi e bambini con la scrittura poetica che diventa veicolo e palestra per la creatività e l’arricchimento, in chiave fantastica e giocosa, del dialogo familiare. Il costo è di 5 euro a partecipante.

Per partecipare ai laboratori (o alle visite guidate coordinate da Identitas – Servizi Culturali e Fundraising) occorre prenotare al numero 329 45.71.064 o scrivere email a info@didatticaidentitas.it. La mostra di “Ugo Nespolo. That’s life” è visitabile dal martedì alla domenica: 10-13 e 16-20. Biglietto: intero 8 euro, ridotto 5 euro. Martedì e venerdì pomeriggio ingresso ridotto a 3 euro per tutti.

UGO NESPOLO. THAT’S LIFE”
Piemontese, 75 anni, Nespolo è uno degli interpreti più singolari nella pittura del Novecento italiano e questa sarà la sua prima mostra nell’isola. “A Catania e alla Sicilia – scrive il curatore Eccher – il compito di ridistribuire le carte per una nuova lettura del piemontese Nespolo, recuperare tracce importanti che raccontano di leggerezza goliardica nell’analizzare le dinamiche logico-matematiche, l’ironia profonda, dai profumi situazionisti, per una drammatica crisi sociale che nel 1969 gli farà realizzare opere come ‘Champagne-Molotov’, i giocattoli giganti di un poverismo metafisico, gli anagrammi e gli incastri da cui poi prenderanno vita le figure e i paesaggi immersi nelle esplosive atmosfere deperiane”.

In mostra a Catania sono oltre 170 opere, provenienti da collezioni private, realizzate dall’artista in un arco temporale di circa cinquant’anni, fra il 1967 e il 2016. Insieme ad un corpo di disegni, figurano sculture, installazioni, mobili e tappeti di design, costruzioni in legno che sono la cifra identificativa del maestro piemontese. Una sezione, in particolare, è dedicata al cinema sperimentale degli anni Settanta.

Orari

dal martedì alla domenica 10-13; 16-20. Chiuso il lunedì; la biglietteria chiude 1 ora prima. Prevendita online circuito Vivaticket www.vivaticket.it
Aperture straordinarie su prenotazione.
Biglietti
Interi: 8 euro; ridotti: 5 euro; martedì e venerdì pomeriggio 3 euro

 Informazioni e prenotazioni:
Fondazione Puglisi Cosentino tel. +39 095 7152118
info@fondazionepuglisicosentino.it
www.fondazionepuglisicosentino.it

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[mc4wp_form id="499"]