L'atmosfera natalizia è una splendida attrazione di Bucarest per i bambini

Bucarest per i bambini, sulle tracce di Dracula

Dici Romania e subito viene in mente la leggenda del conte Dracula. Perché di questo si parla: di una leggenda scaturita da romanzo di Bram Stoker che ha decretato la fama della Romania e della Transilvania. A Bucarest per i bambini (ma anche per i più grandi) ci sono tante attività da fare, dai parchi ai musei, ma sicuramente la visita al castello di Dracula costituirà una parte importante e affascinante del viaggio. Certo ci vorrà un po’ di strada da fare, ma ne varrà la pena.

Bucarest per i bambini, un viaggio molto easy

La Romania è una meta facilmente raggiungibile dalla Sicilia grazie ai voli diretti operati dalla compagnia aerea ungherese Wizzair: in meno di due ore si atterra all’aeroporto di Bucarest che dista una ventina di chilometri dal centro storico. Consiglio di prenotare l’alloggio nella zona di Lipscani, vicino a piazza Università: da questo punto è facile visitare tutto il centro storico a piedi o, se proprio serve, con gli efficienti mezzi pubblici (metro, bus e tram)

Cinque attrazioni di Bucarest per i bambini

Bucarest per i bambini/1 Giocare all’aperto nei parchi. La capitale della Romania è una città verde, dagli enormi parchi in cui i bambini si divertiranno a scorrazzare nella bella stagione. Il più grande è il parco Herastau, a nord di Bucarest, che si estende su di una superficie di 400 acri:  Qui sc’è anche la possibilità di noleggiare una barca per esplorare il lago o prendere delle biciclette. Quando fa più freddo al parco Cismigiu viene ricavata una pista dove i bimbi più grandicelli potranno esercitarsi a pattinare sul ghiaccio.

Bucarest per i bambini/2. Museo nazionale di storia naturale Grigore Antipa. “Che bello!” Questa espressione di stupore ha accompagnato tutto il percorso all’interno dell’Antipa, il museo di storia naturale di Bucarest. Mia figlia di tre anni era affascinata da tutto ciò che vedeva. All’interno si trovano le riproduzioni realistiche degli habitat di diverse località del mondo, l’ecosistema del Mar Nero, quello dei Carpazi, Artico, Pacifico e Malese e, attrazione stupefacente anche per gli adulti, enormi scheletri di dinosauri e degli animali preistorici

Bucarest per i bambini/3. Museo del Villaggio. All’interno del Parco Herastrau si trova il Museo del Villaggio che propone tutte le tipologie di abitazioni della Romania. Si tratta di 50 costruzioni auutentiche,  nel senso che sono state prese e trasportate da ogni angolo della nazione nel museo.

Bucarest per i bambini/4. L’atmosfera di Natale. Nel periodo di Natale poi piazza della Costituzione, proprio sotto l’enorme edificio del Parlamento, il secondo edificio governativo più grande al mondo dopo il Pentagono, viene allestito il Bucharest Christmas Market con tante casette di legno che vendono oggetti, giochi e bevande calde, una pista di pattinaggio e delle simpatiche giostre con veri elfi di verde vestiti che gironzolano intorno. Sotto le festività natalizie Bucarest si adorna di luci e colori: gli alberi si rivestono di cascate di luminarie e migliaia di luci trovano spazio nelle piazze e sui viali.

Bucarest per i bambini/5. Il fascino di Dracula. Una buona idea una volta a Bucarest è organizzare una gita fuori porta sulle tracce del conte Dracula. Il Bran Castle, il castello che la leggenda associa alla figura del sanguinario principe (e non conte) romeno uscito dalla penna di Bram Stoker, dista circa 150 chilometri da Bucarest e circa 2 ore di viaggio in auto passando attraverso i Carpazi: lo si può raggiungere in treno,  che probabilmente è il mezzo più veloce, in auto (soluzione comoda per chi viaggia con bambini che magari possono fare un sonnellino sul seggiolino) o con un tour organizzato. Dracula è un personaggio di fantasia liberamente ispirato a Vlad III Draculea, detto Vlad l’impalatore perché era soilto infliggere questa punizione ai nemici sconfitti. Il personaggio del principe di Valacchia, vissuto durante la metà del quindicesimo secolo, stuzzicò la fantasia di Bram Stoker, che collocò fittiziamente nel Bran Castle la sua dimora attribuendo alla Transilvania nell’aura del mistero gotico.

admin

2 Responses to “Bucarest per i bambini, sulle tracce di Dracula”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[mc4wp_form id="499"]